Controlli in aziende del siracusano su sicurezza: maxi sanzioni

antimafia; Biot

Controlli dei carabinieri sulla regolarità del lavoro nel siracusano. I monitoraggi – avvenuti nella città aretusea, a Noto, a Palazzolo Acreide, a Lentini, a Carlentini e a Francofonte – hanno portato all’esecuzione di 10 ispezioni in aziende operanti in diversi settori e soprattutto in quello dell’edilizia.

Individuati 7 lavoratori irregolari. Adottati i relativi provvedimenti nei confronti di 5 aziende. Sospesa l’attività imprenditoriale per avere utilizzato “in nero” più del 20% della forza-lavoro. Violazioni rilevate anche in materia di sicurezza. Denunciati 8 datori di lavoro per avere installato sistemi di videosorveglianza non autorizzati e per altre irregolarità. Sono 4 le imprese controllate e sanzionate per il mancato rispetto delle normative anti-Coronavirus. Richiesta al Prefetto di Siracusa l’applicazione della sanzione amministrativa accessoria della chiusura temporanea dell’attività. Le sanzioni amministrative irrogate ammontano a 36mila euro e le ammende contestate a oltre 57mila euro.

Condividi

Articoli Correlati

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.