Risvolti importanti in merito all’inchiesta sulla morte del giudice Paolo Borsellino e i cinque uomini della scorta. La Corte d’Assise d’Appello di Caltanissetta ha, infatti, confermato la sentenza di primo grado condannando all’ergastolo i due boss Salvo Madonia e Vittorio Tutino, imputati per la strage in cui persero la vita il giudice palermitano e la scorta. Sono stati condannati a dieci anni i “falsi pentiti” Francesco Andriotta e Calogero Pulci per calunnia. Il reato di calunnia contestato a Vincenzo Scarantino, invece, è stato dichiarato estinto per prescrizione dai giudici.

Condividi