Coronavirus, muore boss di Misilmeri detenuto a Bologna

Muore all’ospedale Sant’Orsola di Bologna Vincenzo Sucato, di 76 anni, detenuto risultato positivo al Coronavirus. L’uomo era stato arrestato nell’operazione antimafia Cupola 2.0 ed era considerato reggente del clan mafioso di Misilmeri, nel palermitano. Si tratta della prima vittima tra i carcerati. L’uomo era ricoverato da diversi giorni nell’unità operativa medicina d’urgenza del nosocomio bolognese, luogo in cui era ai domiciliari. Sucato pare che fosse affetto anche da altre patologie.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.