Mafia, confiscati beni per 5mila euro al fratello di Matteo Messina Denaro

Nella giornata di ieri è stata data esecuzione al decreto di confisca di 5mila euro, emesso dal Tribunale di Trapani, a Salvatore Messina Denaro, fratello del noto latitante. Il provvedimento è scaturito per i fatti risalenti al 4 luglio del 2018. Messina Denaro era sottoposto ad obbligo di soggiorno e doveva rimanere nella propria abitazione tra le ore 21.00 e le 7.00 del mattino. Tuttavia, in quella data i Carabinieri non trovarono l’uomo nel proprio domicilio.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.