Alberto Angela al Monastero dei Benedettini di Catania

Grande evento in programma a Catania. Alberto Angela, noto conduttore del programma Rai “Meraviglie” visiterà la città etnea nei prossimi giorni. Angela sabato 14 dicembre andrà al Monastero dei Benedettini, uno dei luoghi più magici del catanese. Il conduttore ha scelto di riprendere anche l’Etna.

A dare l’annuncio ufficiale è il Dipartimento di Scienze Umanistiche perché a causa delle riprese televisive per il famoso programma, le lezioni previste per la giornata di sabato saranno annullate.

Condividi

La Corte d’Assise di Catania ha condannato a 13 anni di carcere il gioielliere Guido Gianni per duplice omicidio

La Corte d’Assise di Catania ha condannato a 13 anni di reclusione, per duplice omicidio e tentativo di omicidio, il gioielliere di Nicolosi, Guido Gianni, di 57 anni, che il 18 febbraio del 2008 uccise due rapinatori e ne ferì un terzo che avevano assaltato il suo negozio, minacciando di uccidere la moglie con una pistola poi risultata a salve e senza il tappo rosso. Il PM aveva chiesto la condanna a 17 anni. I giudici hanno disposto un risarcimento per parti civili: i familiari delle due persone uccise, Davide Laudani e Sebastiano Catania, e il ferito, Fabio Pappalardo.

 

Condividi

Borgetto (PA), condannate maestre d’asilo per maltrattamenti

Clamoroso caso di violenza all’interno di una scuola materna di Borgetto, nel palermitano. Cinque maestre, infatti, sono state condannate per maltrattamenti in abbreviato a due anni di carcere, pena sospesa, dal gup del tribunale del capoluogo siculo, Antonella Consiglio. Le educatrici hanno picchiato otto alunni tra cui un bimbo con disabilita. I piccoli subivano calci, schiaffi, venivano trascinati con forza ed erano costretti a stare seduti. L’accaduto risale al 2018 e le indagini sono iniziate a seguito delle denunce sporte dai genitori di alcuni minori che hanno notato segni di percosse sui corpicini dei propri figli ed anche comportamenti dei bambini diversi dal solito. Nella scuola in questione sono state istallate delle videocamere nascoste che hanno ripreso i fatti.

 

Condividi

Catania, sequestrati fuochi d’artificio: denunciato il proprietario

La Guardia di Finanza di Catania, nel corso di alcuni controlli, nel quartiere di San Leone ha sequestrato oltre 100 fuochi d’artificio, manufatti artigianali illegali, denominati “cipolle”, e altri artifici pirotecnici totalmente irregolare per un totale di 48 chili. Le merci erano in un garage che fungeva da deposito. È stato denunciato il proprietario dei fuochi che li consegnava direttamente ai clienti.

Condividi

Corleone (PA), sequestrati beni ad un parente di Riina

I carabinieri del Ros e i militari di Corleone, nel palermitano, hanno sequestrato dei beni per un valore complessivo di circa 500mila euro al cinquantatreenne Mario Salvatore Grizzaffi e alla sua famiglia, soggetti imparentati con il defunto boss Totò Riina. Sequestrati un’abitazione, un magazzino, un’autovettura, 8 rapporti bancari e 6 polizze assicurative. Il fratello Giovanni di Grizzaffi, tra l’altro, è capomafia di Cosa Nostra a Corleone.

Condividi

Mazzarino (CL), tentano di asportare uno sportello bancomat

Tentativo sventato di asportare uno sportello bancomat, a Mazzarino in provincia di Caltanissetta. I malviventi hanno rubato un escavatore ma il colpo nella filiale della banca Toniolo di San Cataldo, intorno alle 4 della scorsa notte, fallisce. A mettere in fuga i rapinatori sono state alcune persone che hanno assistito alla scena e hanno allertato i carabinieri, arrivati poco dopo. I ladri sono fuggiti con un’auto rubata. I Carabinieri, guidati dal comandante provinciale Baldassare Daidone, stanno tentando di risalire agli autori del tentativo di furto.

Condividi

Scala dei Turchi, l’ARS la candida a Patrimonio Unesco

Approvato all’unanimita’ dai parlamentari dell’ARS l’ordine del giorno relativo all’impegno della giunta regionale a promuovere l’inserimento nel patrimonio mondiale, culturale e naturale dell’organizzazione delle nazione unite per l’educazione, la scienza e la cultura della Scala dei Turchi. Diventare Patrimonio Unesco, significherebbe poter consegnare a questo gioiello ambientale dell’agrigentino maggiore tutela  visto il rischio crolli scattato nelle settimane scorse.

Condividi

Caso Saguto: la posizione della donna si complica

Si aggrava la posizione di Silvana Saguto, l’ex presidente della sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo, sotto processo a Caltanissetta: ora è accusata anche di concussione. Il PM in aula ha infatti annunciato che chiederà l’assoluzione di aulo gigante, uno degli imputati, ex amministratore giudiziario delle imprese Niceta che si sarebbe limitato a cogliere le indicazioni del magistrato senza darvi seguito. Il processo ruota intorno alla gestione delle nomine di amministratori giudiziari di beni sequestrati e confiscati alla mafia: Saguto, per gli inquirenti, avrebbe dato gli incarichi solo a suoi fedelissimi, in cambio di favori e regali.

Condividi

Biancavilla (CT), donna scopre di essere incinta al 9° mese: partorisce una neonata che muore dopo poche ore

Un evento inatteso a Biancavilla, nel catanese, ha coinvolto una donna che ha saputo di essere incinta al termine del 9° mese e subito dopo il parto ha perso la bambina a causa di alcune complicanze. La donna, a seguito di controlli di routine, ha scoperto la gestazione, è stata ricoverata e ha partorito naturalmente. La gestante, madre anche di altri figli, non ha percepito alcun sintomo tipico e ha comunque avuto il ciclo durante tutta la gravidanza. Le condizioni della neonata quando è venuta alla luce erano stabili ma con il passare delle ore sono improvvisamente peggiorate. La piccola è stata prontamente trasferita all’ospedale San Marco di Catania ed in seguito il suo stato di salute è divenuto tragico causando il decesso.

Condividi

Siracusa, Francesco Italia torna a ricoprire la carica di sindaco

Francesco Italia torna ad essere sindaco di Siracusa. A deciderlo è il Consiglio di giustizia amministrativa che ha accolto la richiesta di sospensiva presentata da Italia a seguito della sentenza del Tar. Tale decisione disponeva che si ritornasse a votare l’annullamento della carica di sindaco e dei consiglieri comunali in 9 sezioni su 123. Anche la giunta comunale riprende la carica insieme al primo cittadino. Il presidente del Consiglio di giustizia amministrativa, Rosanna De Nictolis, ha programmato l’udienza per discutere del ricorso contro la sentenza del Tar il 15 gennaio 2020.

Condividi