Alberto Angela al Monastero dei Benedettini di Catania

Grande evento in programma a Catania. Alberto Angela, noto conduttore del format Rai “Meraviglie” visiterà la città etnea nei prossimi giorni. Angela sabato 14 dicembre andrà al Monastero dei Benedettini, uno dei luoghi più magici del catanese. Il conduttore ha scelto di riprendere anche l’Etna.

A dare l’annuncio ufficiale è il Dipartimento di Scienze Umanistiche perché a causa delle riprese televisive per il famoso programma, le lezioni previste per la giornata di sabato saranno annullate.

Condividi

Scala dei Turchi, l’ARS la candida a Patrimonio Unesco

Approvato all’unanimita’ dai parlamentari dell’ARS l’ordine del giorno relativo all’impegno della giunta regionale a promuovere l’inserimento nel patrimonio mondiale, culturale e naturale dell’organizzazione delle nazione unite per l’educazione, la scienza e la cultura della Scala dei Turchi. Diventare Patrimonio Unesco, significherebbe poter consegnare a questo gioiello ambientale dell’agrigentino maggiore tutela  visto il rischio crolli scattato nelle settimane scorse.

Condividi

Catania è la seconda meta scelta dagli italiani per il Natale 2019 e il Capodanno 2020

Un sondaggio proposto da eDreams, agenzia di viaggi online europea, ha rivelato che Catania è la seconda destinazione più popolare per gli italiani in vista delle festività di Natale 2019 e Capodanno 2020. Attraverso i dati delle prenotazioni effettuate da gennaio a ottobre sul sito eDreams e sull’APP si evince che la popolazione del Bel Paese ha scelto di festeggiare le feste a Londra, prima località del report dell’agenzia, e subito dopo nella città etnea. Tra le prime dieci tappe appaiono Milano in sesta posizione e Palermo in settima piazza. Il sindaco catanese Salvo Pogliese commenta l’evento.

Gli italiani scelgono Catania per il Natale 2019 e il Capodanno 2020! È un dato che fa da cartina di tornasole della bellezza della nostra città e dell’impegno che stiamo mettendo per il suo rilancio turistico. Il lavoro è tanto e duro ma Catania si sta rialzando! Con l’impegno di tutti ci riusciremo!”.

Fonte foto: Comune di Catania

Condividi

Metro Catania, Falcone promette: “Entro il 2020 consegneremo l’opera ai catanesi”

Proseguono i lavori per il potenziamento della metropolitana di Catania. Ieri mattina il sopralluogo dell’assessore regionale alle infrastrutture Marco Falcone al cantiere attivo tra viale Bolano e via Felice Fontana, dove sorgerà la stazione fontana che porterà benefici ai cittadini che così potranno, tra le altre cose, raggiungere con maggiore facilità la struttura ospedaliera Garibaldi di Nesima. Visita dell’assessore utile anche a monitorare i progressi generali nello sviluppo dell’opera “entro il 2020 – ha spiegato Falcone – consegneremo ai catanesi quanto è stato promesso. Abbiamo chiesto all’impresa responsabile di accelerare i lavori”. Facendo riferimento alle parole dell’assessore Falcone, il 2020 potrebbe essere per i catanesi un anno di svolta almeno dal punto di vista della mobilità con la ricerca in una città da sempre attanagliata dal problema traffico di soluzioni che la possano avvicinare a città da più tempo attente a questioni ambientali e di logistica urbana.

Condividi

Catania, il Tar blocca i fondi alla Regione: sospesi 560mila euro per il Teatro Bellini

Il Tribunale amministrativo regionale ha bloccato i fondi alla Regione Siciliana e ad avere conseguenze assai negative è il Teatro Bellini di Catania che non potrà usufruire di oltre 560 mila euro di contributo del Fondo unico regionale per lo spettacolo-Furs.

La segretaria generale della Uil catanese, Enza Meli, il segretario generale aggiunto della Uilcom Salvo Orlando e Mauro Cossu, componente della Segreteria territoriale Uilcom con delega al Bellini hanno parlato della questione delicata.

Piove sul bagnato per il Teatro Bellini. Non c’è nessun mezzo gaudio nel prendere atto che il male è comune a tutti i beneficiari del Furs, bloccato per decisione del Tar. Un’altra tegola, mentre ancora attendiamo segnali concreti di sostegno all’ente lirico catanese da parte della Regione che certo non possono limitarsi alla sola, benvenuta, nomina del nuovo sovrintendente. Avevamo chiesto, per ultimo in occasione della visita del Capo dello Stato a Catania, che Stato e Regione rivedessero i criteri di ripartizione dei Fondi per lo spettacolo Fus e Furs perché penalizzano chi, come il Teatro Bellini, è in crisi non certo per colpa delle lavoratrici e dei lavoratori dell’ente – spiegano -. Confidiamo sempre in una modifica di quei parametri, però dobbiamo ora constatare con amarezza che il Bellini non avrà dalla Regione neppure quanto previsto sulla base delle norme attuali.

La Uil – ribadiscono Meli, Orlando e Cossu – non intende abbassare l’attenzione su una vertenza che era e resta di rilievo nazionale. Se qualcuno ha sbagliato nel formulare la graduatoria del Furs, se ne assuma le responsabilità. Il Bellini, comunque, non può morire aspettando i tempi della burocrazia e delle dispute legali. Ribadiamo quindi il nostro appello alle forze politiche perché mettano da parte le divisioni, la smettano di litigare giocando a scaricabarile e individuino soluzioni in aiuto di un Teatro che ora deve fare i conti pure con un’entrata in meno – in conclusione dicono – Intanto, per usare le parole del nostro leader Carmelo Barbagallo, si fa sempre più alto il rischio che Vincenzo Bellini si rivolti nella tomba!”.

Condividi

Catania, donati 10 televisori all’ospedale Cannizzaro da una ex paziente

Una ex paziente dell’Ospedale Cannizzaro di Catania, Maria Intrisano, ha donato all’unità operativa di chirurgia generale del nosocomio etneo dieci televisori per lo stesso numero di stanze di degenza che erano sprovviste delle televisioni. La 31enne adesso sta bene e, dopo un lungo ricovero nel reparto, ha deciso di regalare i televisori spiegando i suoi motivi in una lettera.

Durante la lunga degenza – ha scritto la donna – sono stata assistita con molta professionalità e umanità da tutto il personale medico e ho sperimentato come potere guardare la televisione in certi momenti per un paziente ricoverato possa essere un efficace motivo di distrazione dalle preoccupazioni e di comunicazione con il mondo esterno”.

La donna è stata ricevuta, insieme al marito, alla dottoressa Maria Sofia che l’ha seguita nel corso della sua degenza e al direttore del reparto Domenico Russello, dal direttore generale Salvatore Giuffrida che l’ha ringraziata per il suo gesto, azione di una sensibilità non comune.

Condividi

Catania, “autobus della solidarietà”: studenti generosi distribuiscono cibo

Ieri a Catania, nello slargo di via Balatelle, davanti al civico 28, “nell’autobus della solidarietà” messo a disposizione dal presidente dell’azienda metropolitana trasporti, Giacomo Bellavia, gli studenti dell’istituto alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania, hanno distribuito ai cittadini confezioni ecosostenibili monoporzione di pasta alla norma, nell’ambito dell’iniziativa di solidarietà “un buon pasto riscalda il cuore”. Presenti oltre al presidente AMT Bellavia, la preside della scuola Daniela Di Piazza e il presidente del IV municipio Erio Buceti che hanno ideato il progetto. Nei giorni successivi, “l’autobus della solidarietà” si sposterà negli altri cinque municipi dove, in totale, verranno distribuiti 1.200 pasti.

Condividi

Catania, mercatini natalizi dell’artigianato con luminarie e grande albero nel centro storico

Il grande albero di Natale in Piazza Università di Catania è stato acceso così come le luminarie in via Etnea, viale XX Settembre, Corso Italia, via Umberto e quest’anno anche in via Gabriele D’Annunzio e viale Vittorio Veneto.
I tradizionali mercatini natalizi di via Minoriti e via Montesano saranno regolarmente attivi con una grande novità in piazza università “villaggio di Natale”, iniziativa che comprende un’organizzazione di stand uniformi di casette in legno con ben 87 artigiani espositori di prodotti e animazioni varie, l’evento rimarrà aperto fino al 26 dicembre.
Il sindaco Salvo Pogliese nel corso dell’accensione dell’albero di Natale e delle luci ha spiegato le innovazioni e le tradizioni programmate per questo Natale.

Inauguriamo una nuova tradizione che siamo sicuri avrà successo che è quella dei mercatini natalizi nelle principali piazze del centro cittadino, come avviene in tutta Europa e che già nelle prime ore di apertura registra un grande successo di pubblico. Ringrazio l’assessorato alle attività produttive retto da Ludovico Balsamo perché si è riusciti a svolgere le procedure di assegnazione degli spazi di suolo pubblico nei tempi giusti e nella massima trasparenza. Stiamo lavorando anche per installare la pista di pattinaggio alla Villa Bellini e promuovere l’artigianato anche nel nostro grande giardino pubblico“.

Condividi

Catania: mercatino delle Pulci sospeso

L’area antistante il dismesso mercato ortofrutticolo di Via Amerigo Vespucci a Catania, nella zona di San Giuseppe La Rena, è rimasta totalmente vuota di operatori commerciali mercatino delle Pulci.
Lo stesso è stato sospeso per una settimana dal sindaco Salvo Pogliese e dall’assessore alle attività produttive Ludovico Balsamo, in quanto nonostante i continui solleciti agli oltre 200 rivenditori a ripulire gli spazi occupati alla fine delle attività, in questi vengono lasciati rifiuti di ogni tipo, allo smontaggio del mercato ogni domenica, con gravi disagi per la raccolta e lo smaltimento, ma anche pericolo di intasamento dei tombini.

Un accurato servizio di vigilanza da parte del Corpo di Polizia Municipale, insieme al personale della Polizia di Stato, ha presidiato tutta la zona, fin dalla notte, per evitare che operatori svolgessero abusivamente la loro attività, nonostante il divieto dell’Amministrazione di cui sono stati informati anche tramite le rappresentanze sindacali di categoria.

Ringrazio – ha detto il sindaco Salvo Pogliese – il Questore per il suo personale intervento che ci ha consentito di rispettare la sospensione di una settimana che avevamo stabilito per dare un segnale di decoro. Tutti devono adeguarsi e sottostare alle regole e per questo ringraziamo gli operatori delle forze dell’ordine che hanno dato il loro prezioso contributo preventivo. È necessario però istituire un tavolo tecnico interforze che permetta di controllare e prevenire situazioni di inciviltà e abusivismo dilagante che non siamo più disposti a tollerare“.

Ludovico Balsamo, assessore alle attività produttive, ribadisce il suo pensiero sulla questione.

Solo con la collaborazione delle forze dell’ordine potremo gestire un fenomeno che è di grande portata e che non possiamo gestire con le nostre sole forze del Comune. Domenica prossima 8 dicembre il mercatino delle Pulci riprenderà, ma gli operatori devono rendersi conto che qualora la situazione di inciviltà e degrado dovesse perdurare, valuteremmo seriamente l’opportunità di sospenderlo definitivamente e revocare i posteggi già assegnati”.

Grazie alla polizia municipale Anche piazza Grenoble e le vie limitrofe a piazza Carlo Alberto sono rimaste libere da abusivi.

Condividi

Il padiglione del food dell’ex mercato ortofrutticolo ospiterà il Catania Beer Festival

Il padiglione per il food all’interno del mercato ortofrutticolo, da venerdì sera fino a domenica ospiterà il Catania Beer Festival, la prima manifestazione aperta al pubblico nei rinnovati locali, prima inutilizzabili per via dei furti di rame all’impianto elettrico e gli atti di vandalismo. “Un doppio risultato senza costi per il comune che conferma la bontà della nostra scelta di valorizzare il sito dell’ex mercato ortofrutticolo per la fiera dei morti – ha commentato l’assessore alle attività produttive Ludovico Balsamo – che intendiamo valorizzare con altre iniziative che richiamino l’interesse dei cittadini di Catania e dell’intera Regione”. L’assessore Balsamo ha anche reso noto che la custodia e la vigilanza dei padiglione sono state affidate alla Catania Multiservizi.

Condividi