Catania, atti vandalici al pullman del Monopoli Calcio: il club denuncia l’episodio

A Catania nella notte si è verificato un atto vandalico ai danni del pullman dei giocatori del Monopoli, squadra che sfiderà il club rossazzurro oggi alle ore 15. La società ha comunicato che ha già denunciato i fatti alle autorità competenti. Di seguito il comunicato:

“La S.S. Monopoli 1966 informa che nella notte, nella città di Catania, il nostro pullman è stato vittima di atti vandalici ed intimidatori da parte di facinorosi, che si sono introdotti all’interno del mezzo recando numerosi danni.

La Società ha già denunciato l’episodio alle autorità competenti per far luce su quanto accaduto”.

Condividi

Calcio Catania, dal mercato arriva Salandria. Lungo stop per Curiale, intervento chirurgico per l’attaccante?

Il Calcio Catania ufficializza l’arrivo di Francesco Salandria ma Davis Curiale, giocatore attualmente fondamentale per l’attacco rossazzurro, ha problemi fisici più seri del previsto. A seguito dell’infortunio al ginocchio rimediato dal numero 11 etneo, nel corso del primo tempo della gara vinta contro l’Avellino 3-1, si è sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato un interessamento dei legamenti. Il giocatore, scontratosi con il portiere irpino Tonti, rimarrà indisponibile per almeno un mese. L’attaccante dovrà probabilmente subire un’operazione chirurgica. Il Catania a questo punto dovrà necessariamente muoversi per acquisire un centravanti arruolabile.

Arriva la conferma della società etnea: La squadra del Catania di Cristiano Lucarelli perde Davis Curiale. Il giocatore ha riportato una distrazione del legamento crociato posteriore del ginocchio sinistro. Di seguito il comunicato diffuso dal club etneo.

A seguito della contusione subita nel corso di Catania-Avellino, Davis Curiale si è sottoposto ieri a risonanza magnetica: l’esame diagnostico ha evidenziato la distrazione del legamento crociato posteriore del ginocchio sinistro. 
Le condizioni dell’attaccante, in gol nonostante l’infortunio e generosamente in campo fino al termine della prima frazione di gioco contro la formazione irpina, presuppongono almeno un mese di sospensione dell’attività agonistica e saranno ulteriormente valutate nei prossimi giorni. 
Al numero 11 rossazzurro, sinceri auguri di pronta guarigione e rapida ripresa”.

Fonte foto: calciocatania.it

Condividi

Cessione Catania, nota di Finaria sulla documentazione presentata dal Comitato: “Non aderente alla normativa FIGC”

Finaria, gruppo di Antonino Pulvirenti, diffonde tramite una nota apparsa sul sito del Calcio Catania un comunicato in merito alla documentazione prodotta dal “Comitato per l’acquisizione del Catania Calcio“.

In merito alla manifestazione d’interesse ricevuta, relativa alla controllata Calcio Catania S.p.A., Finaria chiarisce di aver ricevuto solo in parte, dal “Comitato Promotore per l’acquisizione del Catania Calcio”, la documentazione prevista e richiesta; lo stesso Comitato si è peraltro riservato di integrare nei prossimi giorni quanto prodotto.

Nel merito della documentazione ricevuta, si specifica che questa non è aderente alla normativa FIGC e alle consequenziali richieste avanzate da Finaria al fine di valutare la possibilità di intraprendere qualsivoglia trattativa finalizzata alla cessione“.

Fonte foto: calciocatania.it

Condividi

Calcio Catania, il comitato invia documentazione al club rossazzurro

Il Comitato promotore per l’acquisizione del Catania Calcio fa sul serio. Adesso la palla passa proprio al Catania. Di seguito il comunicato diffuso dal gruppo interessato all’acquisto del club rossazzurro.

Lo studio Paladino e lo studio legale Castelli, che rappresentano il ‘Comitato per l’acquisizione del Catania Calcio’, rendono noto che in data odierna e precisamente alle ore 19 è stata inviata allo studio dell’avvocato Giuseppe Gitto, designato da Finaria come referente per l’avvio della trattativa, la Pec contenente i documenti richiesti dal Catania Calcio secondo la vigente normativa Figc in merito all’acquisizione di quote di società professionistiche. Il comitato, inoltre, intende precisare come le uniche comunicazioni e le uniche notizie reali siano quelle che provengono dagli studi Paladino e Castelli. Quanto riportato negli ultimi giorni da alcune testate giornalistiche non rappresenta in alcun modo la realtà”.

Fonte foto: calciocatania.it

Condividi

Cessione Calcio Catania, la settima commissione consiliare Sport si riunisce: “Urgente il passaggio di proprietà”

La settima commissione consiliare “Sport” si è riunita per affrontare la questione della cessione della società del Calcio Catania. I consiglieri comunali componenti della commissione Angelo Scuderi, Emanuele Nasca, Salvo Peci, Santo Russo, Daniele Bottino, Alessandro Campisi (vice presidente) Francesca Ricotta, Luca Sangiorgio (vice presidente), Giovanni Grasso (presidente) all’unanimità hanno espresso l’auspicio che le trattative si incanalino su binari di concretezza, affinché si realizzi al più presto un passaggio di proprietà che garantisca serenità alla squadra e ai tifosi che nutrono apprensione per le sorti della maggiore società calcistica.

I consiglieri hanno ribadito che urge voltare pagina nella gestione societaria attingendo a nuove energie imprenditoriali e manageriali per fronteggiare con nuove risorse le sfide del campionato in corso e soprattutto dei prossimi anni, affinché il Calcio Catania torni a militare in categoria più consone al prestigio e alla tradizione dei rossazzurri.

Per questo gli esponenti del civico consesso si augurano che si entri al più presto nella fase finale del negoziato, con credenziali di affidabilità economica adeguate a portare in mani ancora più solide la società sportiva etnea, che prima di tutto è un patrimonio della Città che va garantito e valorizzato“

Condividi

Nota del Comitato Promotore per l’acquisizione del Catania Calcio: “Entro 7 giorni sarà fornita la documentazione richiesta”

Il “Comitato Promotore per l’acquisizione del Catania Calcio”, presieduto da Fabio Pagliara, ha diffuso una nota. Il Comitato asseconda la richiesta formulata da Finaria, holding del gruppo di Antonino Pulvirenti proprietaria della società rossazzurra, che invitava il gruppo interessato a fornire il nome degli investitori e le evidenze bancarie necessarie per intavolare una trattativa.

In riferimento a quanto richiesto da Finaria il ‘Comitato Promotore per l’acquisizione del Catania Calcio rende noto di aver fatto pervenire una pec a Finaria e per conoscenza al Calcio Catania. Entro 7 giorni sarà fornita la documentazione richiesta. Il Comitato, poi, si riserva la possibilità di nominare un advisor. Inoltre si rende noto che il Comitato certificherà la propria capacità finanziaria attraverso una delle ‘big four’ mondiali”.

Fonte foto: calciocatania.it

Condividi

Calcio Catania, ufficiale l’acquisto del trequartista Curcio dal Vicenza

Alessio Curcio è un nuovo giocatore del Catania Calcio. Di seguito il comunicato ufficiale diffuso dal club rossazzurro:

Il Calcio Catania comunica di aver acquisito a titolo definitivo dalla società L.R. Vicenza Virtus il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Alessio Curcio, nato a Benevento il 12 marzo 1990. Cresciuto nella formazione “Primavera” della Juventus, il trequartista ha collezionato complessivamente, fin qui, 253 presenze e 49 reti nelle competizioni professionistiche ufficiali, vivendo la stagione migliore con l’Arzachena: 35 gare, 13 gol e 9 assist nel girone A della Serie C 2017/18. Nel corso della carriera, ha indossato anche le maglie della Nuorese, del Renate, del Castiglione, del Casale e della Canavese. L’atleta campano, che ha svolto oggi pomeriggio il primo allenamento con i nuovi compagni, si lega al nostro club fino al 30 giugno 2021″.

Fonte foto: calciocatania.it

Condividi

Catania perde un’attrice eccezionale: muore Nellina Laganà

L’attrice teatrale Nellina Laganà si è spenta la notte scorsa nella sua casa di Catania all’età di 72 anni. La donna, nata a Siracusa, era da tempo malata.

A causa della malattia è stata costretta ad interrompere le repliche di quella che era stata l’ultima di una serie di fortunate tournee nazionali. L’artista ha lavorato per il Teatro Stabile catanese e l’Inda con registi di fama. Laganà ha interpretato opere grandissime: Luigi Pirandello, Giovanni Verga, Giuseppe Fava, Tomasi di Lampedusa, ma anche tragici greci e il teatro sperimentale.

Condividi

Meridi – Calcio Catania: il punto della situazione

Giorni di fuoco per Antonino Pulvirenti e per le sue realtà imprenditoriali, con il gruppo Finaria che vive una situazione complicata su diversi fronti. Il primo e più scottante riguarda Meridi, l’azienda controllante i supermercati a marchio Fortè, che affronta le forche caudine della sezione fallimentare del tribunale di Catania e che, a breve, conoscerà il suo destino, così come lo conosceranno i circa 500 dipendenti siciliani i quali, ormai da mesi, vivono nell’incertezza del futuro. L’altro fronte, invece, riguarda il Calcio Catania tra la complicata fase che potrebbe precedere l’avvio di una trattativa per la cessione e il concreto rischio di un coinvolgimento diretto nelle vicende di cui sopra.

Proviamo, dunque, a fare ordine e delineiamo innanzitutto la situazione di Meridi. Nella giornata di martedì, come noto, si è celebrata l’udienza presso il tribunale etneo, il quale si è preso ancora qualche giorno di tempo per decidere se ammettere o meno la richiesta di amministrazione straordinaria avanzata dai legali della società. Se, al termine della Camera di Consiglio, filtrava un cauto ottimismo circa la possibilità di un responso positivo della corte, nelle ultime ore sono venuti fuori nuovi dubbi e nuove perplessità che fanno addensare le nubi secondo quanto riportato da “La Sicilia”. A causa dell’imponente monte debitorio lo scenario più plausibile potrebbe essere quello del fallimento e della conseguente nomina di un curatore, che avrebbe il compito di recuperare i vari crediti vantati da Meridi. Tale soluzione, inoltre, permetterebbe l’accesso dei lavoratori al Naspi, ovvero il sussidio pubblico previsto dalla legge in casi simili. Andando a tirare le somme, tuttavia, si può affermare che in questo momento nulla può essere escluso e che, in ultima istanza, gli scenari più tetri potrebbero essere scongiurati. Bisognerà capire se prevarrà la linea dura della Procura o se, al contrario, i legali di Meridi riusciranno a convincere il Tribunale della bontà del percorso da loro delineato.

Spettatore più che interessato di queste vicende è, naturalmente, il Calcio Catania che vive una situazione parimenti difficile ed incerta. Innanzitutto perché, qualora fosse dichiarato il fallimento, peserebbe in maniera preoccupante il debito da circa 2,5 milioni abbuonato da Meridi, dal momento che questa somma di denaro sarebbe importante nell’opera di risanamento della società della grande distribuzione. L’eventuale dichiarazione di insolvenza o fallimento, inoltre, potrebbe essere estesa a tutte le società facenti capo a Pulvirenti e, dunque, anche al Calcio Catania Spa. Senza dimenticare la delicata dinamica relativa alla possibile cessione della compagine rossazzurra che, proprio nelle ultime ore, ha visto significative novità. Da registrare, innanzitutto, i passi in avanti compiuti dal Comitato rappresentato da Fabio Pagliara e Maurizio Pellegrino, che ha già fatto pervenire la manifestazione d’interessi. Il Catania, dal canto suo, ha conferito mandato all’avvocato Gitto ed allo studio legale GOP per richiedere l’elenco nominativo dei soggetti interessati all’acquisizione e l’invio delle credenziali bancarie da un istituto di credito italiano. Segno che, se non ci saranno intoppi, l’avvio delle contrattazioni potrebbe essere vicino. Ma, nella giornata di ieri, ha tenuto nuovamente banco l’imprenditore italo-americano Raffaello Follieri il quale, tramite una nota diffusa dallo studio legale Alioto – Giuffrida, ha annunciato la sua volontà di ritirare l’offerta per l’acquisizione della società. A determinare questa scelta drastica, come confermato dall’avvocato Alioto ai nostri microfoni, il rifiuto, da parte del Calcio Catania, di sottoscrivere un patto di riservatezza propedeutico alla presentazione delle credenziali bancarie da parte di Follieri.

Vedremo, quindi, quali saranno gli sviluppi di questa articolata, complessa e scottante vicenda. La sensazione è che, sia per Meridi che per il Calcio Catania, sia importante fare in fretta, trovare ferme e decise risoluzioni, che permettano di trovare la quadra, anche in zona Cesarini.

Condividi