Caltagirone (CT), salvata in ospedale a 8 mesi da Sindrome infiammatoria multisistemica

caltagirone

Salvata a otto mesi da una rara sindrome post-Covid. I genitori hanno donato una targa al reparto di Pediatria dell’ospedale “Gravina” di Caltagirone per esprimere la loro gratitudine. “Niente può eguagliare le cure, le attenzioni e il conforto ricevuto. Non dimenticheremo mai ciò che avete fatto” hanno detto i parenti. Ora la bimba è a casa e sta bene ma quando è arrivata nel nosocomio le sue condizioni erano molto gravi. La diagnosi è la Sindrome infiammatoria multisistemica, malattia molto seria che interessa diversi organi e apparati che si manifesta…

Condividi
Read More

Termini Imerese (PA), bottiglie e pietre ad ambulanza con paziente

A Termini Imerese è stata danneggiata un’ambulanza che trasportava un paziente colto da infarto. Sono stati lanciati rifiuti, bottiglie e pietre ai danni del veicolo che si dirigeva all’ospedale di Cefalù. Si è rotto il vetro anteriore del mezzo e le schegge sono finite dentro l’abitacolo in faccia all’autista. Quest’ultimo ha dovuto frenare per l’incolumità dell’equipaggio e del malato. I criminali, inoltre, hanno forzato il pannello elettrico del sistema di illuminazione mandando in tilt l’impianto e poi sono fuggiti. I Carabinieri sono già sulle tracce dei soggetti. Un’ambulanza da Caccamo…

Condividi
Read More

Gela (CL), sorelle incinte positive al Covid-19 picchiano ostetrico e scappano: trovate a Riesi

coronavirus; imprese tunisine

Due sorelle in gravidanza scoprono di essere positive al Coronavirus all’ospedale Vittorio Emanuele di Gela, picchiano un operatore sanitario, scappano e vengono rintracciate a Riesi. Le donne sono state denunciate per epidemia colposa e lesioni. I fatti sono avvenuti nella serata di sabato dopo l’esito positivo dei test molecolari effettuato a seguito dell’arrivo delle due in nosocomio per altre ragioni. Le parenti si sono infuriate ed è intervenuta pure la madre che ha fatto irruzione nell’area di emergenza. L’ostetrico che visitava le pazienti è stato colpito con calci e pugni.…

Condividi
Read More

Caltanissetta, assenteismo all’Asp: 7 misure cautelari

Ancora assenteismo all’Asp di Caltanissetta. Gli indagati si assentavano in orario di lavoro dall’ospedale Vittorio Emanuele di Gela per impegni privati. I poliziotti del Commissariato di pubblica sicurezza, su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela, hanno eseguito nell’ambito dell’operazione denominata “Exit” un’ordinanza di applicazione di misure cautelari ai danni di 7 dei 18 indagati. Contestate diverse condotte di truffa aggravata. I coinvolti sono: C.V.A., assistente amministrativo; A.O.R.M., collaboratore tecnico professionale e D.G.D. coadiutrice amministrativa (la misura cautelare dell’interdizione di tutte le attività inerenti il proprio Ufficio…

Condividi
Read More

Catania, furto all’ospedale Cannizzaro: due indagati

Due uomini hanno rubato all’ospedale Cannizzaro. I poliziotti del Commissariato Borgo Ognina di Catania hanno indagato in stato di libertà i pregiudicati, V. D. di 39 anni e T.D. di 33 anni, per il reato – in concorso – di furto aggravato. I criminali nel corso delle notti del 2 febbraio e dell’8 marzo si sono introdotti furtivamente nella sala d’aspetto dell’ufficio ticket del nosocomio rubando due smart tv di 65 pollici, usate come monitor per consentire agli utenti di visualizzare le prenotazioni. Fondamentali per il caso le telecamere del…

Condividi
Read More

Ospedale di Gela (CL), rubavano prodotti e orinavano in cucina: 36 indagati

ospedale gela

Alcuni dipendenti della ditta incaricata alla sanificazione e al supporto delle cucine dell’ospedale Vittorio Emanuele di Gela rubavano cibo e vari oggetti. Lo scorso 5 marzo la Procura della Repubblica presso il Tribunale locale ha comunicato a 36 indagati nell’ambito dell’inchiesta denominata “Magna Magna” la conclusione delle indagini preliminari. Dalle investigazioni è emerso che, grazie alla complicità di parte del personale ospedaliero, i coinvolti hanno sottratto prodotti alimentari e materiale di vario genere. I colpi sono stati registrati dalle telecamere collocate nelle vicinanze della cucina. In poco più di 2…

Condividi
Read More

Catania, scorrazza su uno scooter all’interno dell’ospedale: avviso orale “aggravato” per un giovane

garibaldi

Avviso orale “aggravato” per il giovane che scorrazzava a bordo di uno scooter elettrico all’interno dell’ospedale Garibaldi-Nesima, struttura di Catania in cui era ricoverato. Il soggetto, un pluripregiudicato di 29 anni con numerosi precedenti di polizia, in un video diffuso sui social si vantava della sua azione. Il suo gesto spavaldo ha generato caos nel nosocomio e messo a repentaglio la sicurezza del personale sanitario e delle persone ricoverate. Il 29enne recentemente è stato arrestato in flagranza per reato di lesioni personali aggravate. La violazione delle prescrizioni “di aggravamento” comporterebbe…

Condividi
Read More

Palermo, pretende di entrare in ospedale dalla madre e aggredisce le guardie giurate

Una 38enne ha aggredito due guardie giurate dell’area d’emergenza dell’ospedale Villa Sofia di Palermo. La donna, figlia di una paziente ricoverata nel pomeriggio, sosteneva che trascurassero la madre. Il marito della paziente e i figli – tra cui la signora – pretendevano di accelerare i tempi e di entrare nella zona del triage. Questo però, in considerazione della pandemia da Covid-19, non è consentito. Le guardie giurate hanno cercato di placare l’ira dei parenti invitandoli a uscire. Uno degli agenti è stato colpito al volto e al basso ventre. Intervenuta…

Condividi
Read More

Agrigento, 70enne muore per trombosi dopo vaccino anti-Covid-19: aperta inchiesta

ospedale, modica, bombola

Un’altra sospetta trombosi ha stroncato la vita di una persona. Lunedì una donna di 70 anni è morta in ospedale ad Agrigento e adesso la Procura locale ha aperto un’inchiesta a carico d’ignoti con ipotesi del reato di omicidio colposo perché, stando anche ai racconti dei familiari – che hanno presentato un esposto -, la signora aveva ricevuto lo scorso 21 marzo il vaccino anti-Coronavirus di AstraZeneca. La 70enne non sarebbe stata affetta da alcuna patologia. Disposta l’autopsia sul corpo della vittima e previsto l’espianto degli organi. Scatta dunque un’indagine…

Condividi
Read More

Siracusa, presentato dalla Regione il progetto del nuovo ospedale

siracusa ospedale

È stato presentato dalla Regione Siciliana il progetto del nuovo ospedale di Siracusa. Oltre 65mila metri quadrati di reparti, sale operatorie e laboratori, 425 posti letto e 10 ettari di verde urbano. Intervenuti il presidente isolano, Nello Musumeci, l’assessore alla Salute, Ruggero Razza, il Commissario straordinario prefetto Giusi Scaduto e il direttore generale dell’Asp Siracusa, Salvatore Ficarra. “La riqualificazione dell’edilizia sanitaria – ha detto il presidente della Regione – è da sempre tra i principali obiettivi del mio Governo: quella di Siracusa era una sfida. Siamo al primo tempo, ma…

Condividi
Read More