Resta in carcere Giuseppe Sallemi, il guardiano del fondo agricolo di contrada Xirumi, a Lentini, nel siracusano, accusato del duplice omicidio di Massimo Casella, di 47 anni, e Agatino Saraniti, di 19 anni, catanesi, uccisi a colpi di fucile domenica notte. Questa è la decisione a seguito dell’interrogatorio a colui che ha esploso i letali colpi di fucile.

Condividi